Proclamazione  finale  dei componimenti premiati, afferenti la 3^ Edizione deL Concorso Nazionale di “Poesia Sacra” 02.08.2018

 

 

                                ASSOCIAZIONE PUBBLICA DI FEDELI                                                                    CONFRATERNITA MARIA SS. SCALA DEL PARADISO               Parrocchia ”Maria SS.Scala del Paradiso” C.da Scala s.n.c. -Comune di Noto (

V e r b a l e:- proclamazione  finale  dei componimenti premiati, afferenti la 3^                               Edizione deL Concorso Nazionale di “Poesia Sacra”.-=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=,=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.=.===L’anno 2018,addì 02, del mese di agosto, nella Sede dell’Associazione Pubblica di Fedeli –Confraternita “Maria SS. Scala del Paradiso”, allocata nell’ omonimo Santuario, sito in C.da Scala s.n.c., Comune di Noto, alle ore  23,45.–//                  A conclusione dei lavori posti in essere dalla Commissione giudicatrice, che hanno avuto  inizio alle ore 22,00 e termine alle ore 23,40 odierne, -a giudizio insindacabile- e quindi in ottemperanza all’art. 5 delle norme concorsuali, si riporta di seguito quanto espressamente e liberamente deliberato:—/                |n o m i n a t i v o-c a n d i da t o|      < p r e m i o-p o s t o-i n  –  p a l i o >|

|1° Maria Rita PIRROTTA  |attestato di Merito in carta pergamena ”targa                                                                      ricordo” icona di Maria  SS. Scala del Paradiso      titolo componimento:     “ N a   c a r i z z e d d a ”                                                                           

|2° Carmen    R E G A               |attestato di Merito in carta pergamena ”targa                                                                      ricordo” statuetta di Maria SS. Scala del Paradiso    titolo componimento:       “ D o v e    T u    c i    v u o i “                                        

3°Wera P A S S A R E L L O    |attestato di Merito in carta pergamena ”targa                                                                        ricordo”                                                                                    titolo componimento:      “ N o e l “ 

|  4°pari merito Veronica  NATELLA |attestato  di     “p a r t e c i p a z i o e”               |titolo componimento:    “ P r e s e n z a   d i    M a d r e “   .                                                  

4°pari merito Enrico T R I V O L I  |attestato  di    “p a r t e c i p a z i o n e”         titolo-componimento:      “ B e l l e z z a   d i   D i o”

|4°pari merito Attilio MUSCOLINO|attestato  di      “p a r t e c i p a z i o n e”              titolo-componimento:   “ A  T e   P a d r e   m i o   a m a t o“ 

|pari merito Corradina   CANNARELLA  |attestato  di “p a r t e c i p a z i o ne”

titolo-componimento: ” A i    p i e d i    d e l l a   C r o c e “ 

4°pari meritoAntonietta LA ROSA   |attestato  di            “p a r t e c i p a z i o n e”  

titolo componimento:       “ L e t t e r a “   

|4°pari merito Wera PASSARELLO |attestato  di            “p a r t e c i p a z i o n e” 

titolo-componimento:    “ La neve cade a fiocchi “.  

4°pari meritoFrancesco ARANCIO RUBINO|attestato  di “partecip a z i o n e” 

titolo componimento:        “ O h    C o r r a d o “

Maria   Rita    PIRROTTA        |”Menzione  Speciale  del  Pubblico ”|                                                                                           |   –A t t e s t a t o  – di  –   M e r i t o –                              titolo componimento:       “ N a   c a r i z z e d d a ”  

 Antonietta    LA  ROSA           |Menzione  Speciale del Commissione–                                                                                        |A t t e s t a t o  – di  –   M e r i t o –                               titolo componimento:       “ L e t t e r a “                                                                                    Fatto, letto, confermato e sottoscritto in data e luogo di cui sopra.–//                      I componenti la commissione giudicatrice.                Il Presidente

Parroco               Don Gianni DONZELLO                    Prof. Angelo FORTUNA   Professore         R o s a r i o T I N E’                                                                           Professoressa  PIZZO Anna Maria                                                                                       Dottoressa         Costanza MESSINA

Programma del 02.08.2018 -Concorso di “Poesia Sacra” 3^ Edizione

Giovedì 2 agosto 2018
Programma della serata “Concorso nazionale di “Poesia Sacra” – III^ Edizione” del 02.08.2018-

L’evento avrà luogo presso il Sagrato del Santuario di Maria SS. Scala del Paradiso Comune di – Noto (SR) C.da Scala, alle ore 21,00 del 02 agosto 2018, con la seguente scaletta (1):
1.Saluto del Parroco del Santuario Don Gianni Donzello;
2.Saluto del Presidente dell’Associazione Pubblica di Fedeli-Confraternita “Maria SS. Scala del Paradiso”-;
3.Intervento del Presidente della Commissione esaminatrice del Concorso nazionale di “Poesia Sacra” –III^ Edizione, spiegazione in merito alle varie fasi del concorso di poesia Sacra;
4.Lettura delle 10 poesie, prescelte a cura della Commissione, recitate da interpreti, messi a disposizione dall’ Associazione;
5.Ospite della serata, la scrittrice netina Pina Magro con la sua ultima pubblicazione “La Dama in verde”. Silloge di undici racconti ambientati in Sicilia: un vero e proprio paesaggio dell’anima e della memoria, dispiegato su linee di movimento ove scorrono episodi, esperienze, ricordi ed emozioni.
6.Proclamazione dei vincitori il Concorso nazionale di “Poesia Sacra” – III^ Edizione e consegna premi.
7.Si procederà al sorteggio dei premi messi in palio.
8.Saluti finali e ringraziamenti a cura degli intervenuti a vario titolo..
9.Buffet offerto dall’Associazione Pubblica di Fedeli Confraternita “Maria SS. Scala del Paradiso, quale Ente organizzatore dell’evento
culturale.
Le poesie scelte tra le prime dieci, faranno parte di una raccolta antologica, a cura dell’Associazione che gestisce il concorso, quale Ente organizzatore dell’evento culturale.

Componenti giuria

Concorso nazionale di “Poesia Sacra” –III^ Edizione -02.08.2018-
membri facenti parte della commissione giudicatrice

“Parroco Parrocchia Maria SS. Scala del Paradiso” Don Gianni Donzello

“Preside” Professore Angelo Fortuna “Medaglia d’ Oro del Presidente della Repubblica per la Cultura, la Scuola e l’Arte”

“Preside” Professore Rosario Tine’

Dott.Ssa Costanza Messina
Prof.Ssa Anna Maria Pizzo

..ai sopra citati componenti la commissione, solo nella fase della proclamazione finale dei componimenti premiati, si è aggiunto il Presidente della summenzionata Associazione Sig. Gioacchino CONFORTO.

di seguito si riportano i componimenti “Poesia Sacra” giunti tra il 1° giugno 2018 ed il 25 luglio 2018 ore 12,00,
“a mezzo posta” n° 4
a “brevi manu” n° 8
Totale componimenti n° 12

4° Classificata “ II Contest Poesia Sacra” e Menzione speciale del Pubblico. 01 agosto 2015

                                              I SIEI RI MATINA           

Nu iornu ri sta vita

mi innì ai siei ri matina

a fari na passiata,

a pigghiari ‘na ndiccia ri aria.

Scinnì vicinu a lu mari

e  viria u suli accianari.

Supra a rina c’era ‘nu picciriddu:

com’era vistutu paria ‘nu pupiddu.

Ca a manuzza stava scriviennu

e io mi misi a taliari chi stava faciennu.

Avia scrittu ‘nterra: “U Signuri sta cianciennu,

nautra vota na cruci u stati mittiennu”.

Mi firmai e ci addumannai:

“Cu su chisti, nicu miu,

ca fanu mali au Signuruzzu miu?”.

Iddu mi taliau e ‘ma rispunniu:

“Tu si u primu, gioia miu.

Vai a Chiesa, si tantu beddu,

poi nesci fora, pigghi u cutieddu,

ancuminci a tagghiari a tutti

e pi tri soddi vinni u Signuri

e nautra vota u mietti ‘n cruci.”

Eranu i siei ri matina

quannu m’arrispiddiai

e ‘ra accussì nun ciava ciantu mai.

Mi passai na munu supra a cuscienza

e ancuminciai a fari penitenza:

U Signuri ciancia pi cuppa mia,

Ma ‘ndumannai comu putia?

Eranu i siei ri matina

Quannu canciau a vita mia,

quannu ancuminciai a siri cristianu,

quannu u Signuri mi pigghiau pa’ manu.

 

Paola Ciurcina

 

TRADUZIONE:   LE SEI DI MATTINA

 Un giorno di codesta vita

Andai alle sei di mattina

A fare una bella passeggiata,

a prendere una boccata d’aria.

Scesi vicino al mare

E vedevo il sorgere del sole.

Sopra la sabbia vi era un bambino:

com’era vestito sembrava un bambolotto.

Stava scrivendo con la manina

E io guardai che cosa stava facendo.

Scriveva per terra: “Il Signore sta piangendo,

di nuovo lo state crocifiggendo”.

Io mi fermai e gli chiesi:

“Chi sono costoro, piccolo mio,

che fanno del male al mio Signore?”

Questi mi guardò e mi rispose:

“Tu sei il primo, gioia mio.

Frequenti la chiesa, sei tanto devoto,

poi appena sei fuori

prendi il coltello,

incominci a ferire tutti

e per tre denari vendi il Signore

e nuovamente lo fai crocifiggere”.

Erano le sei di mattina

Quando mi svegliai:

non avevo mai pianto così amaramente.

Mi feci un esame di coscienza

E iniziai il mio pentimento:

il Signore piangeva a causa mia,

mi chiesi come potevo mai?

Erano le sei di mattina

Quando cambiò la mia vita,

quando incominciai a essere un vero cristiano,

quando il Signore mi prese per mano.

 

2° Classificata “ I Contest Poesia Sacra” e Menzione speciale per “ la valenza filosofica dell’opera” 10 ottobre 2014

HO PARLATO CON DIO
Ho litigato con Dio e gli ho chiesto
Il motivo di tanta sofferenza,
di questo immenso dolore,
di lacrime oscure e profonde.
Ho supplicato Dio di spiegarmi
Perché il mondo ci fa così male,
Perché ci regala persone speciali
Se poi se le riprende e a noi mozza le ali.
Ho pianto con Dio mostrando
Il lato più debole e bello del mondo,
quello di occhi che hanno visto troppo orrore attorno.
Ho dialogato con Lui, gli ho domandato
Quale senso avesse questa vita
Se prima o poi sarà finita,
se sprechiamo il tempo ad odiare
e non invece ad amare.
Ho pregato Dio
Per la pace del mondo,
l’ho pregato dal profondo
per mettere a tacere il male di ogni giorno,
il male che opprime ogni singola vita che ci sta attorno.
Ho conosciuto Dio,
il conoscere mi ha cambiato la vita,
quell’attimo ha cambiato l’eternità,
quella luce ha vinto l’oscurità.
Ho amato Dio e continuo ad amarlo,
mi ha salvato da una fine certa,
mi ha portato via dalla tormenta,
l’ho amato, lo amo così tanto,
lo sento vicino ad ogni passo,
lo sento con me ad ogni ostacolo.
Ho fatto pace con Dio e ho capito
Che la vita è un dono profondo,
data con un amore che va oltre questo mondo,
e che essa non va capita e odiata
bensì amata e rispettata.

Concorso Nazionale Poesia Sacra

Preghiera portatori
Preghiera in onore di *“Maria SS. Scala del Paradiso”*

O Madre Divina,
Tu che sei anello di congiunzione tra la fragile natura umana ed
il Divino Creatore.
Tu che sei mediatrice intercedi a ogni nostra intima e terrena
aspirazione.
Noi a Te aneliamo o Pia Madre: spiraglio di Luce nell’immenso
e periglioso buio terreno.
A Te volgiamo la mente, il pensiero, lo sguardo fiducioso e guidaci
nell’incedere prosieguo dell’umano cammino.
O dolcissima Madre, accoglici sotto il tuo manto protettivo, quali
testimoni di entusiasmante Fede, Verità, Speranza, Gioia e Luce.
Noi come strumenti ed operatori di Pace, Ti invochiamo quale
Ispiratrice, Fautrice e Protettrice col titolo di “Maria SS. Scala del Paradiso”.
O Maria Scrigno di impareggiabili umane e celestiali virtù,
aleggia vigile sull’intera Tua Diocesi e su noi portatori tuoi devoti,
che, ammaliati, contempliamo l’alone dell’ammantata Tua sacra
effigie. Amen

Vincitrice del I° contest di poesia sacra 10 ottobre 2014

A Maronna a Scala

‘Nta na timpa sugnu assittata
e mi guodu u friscu
ra sirata.
Spingiu l’uocci o cielu
e na fimmina ammantata
mi cumpari.
Bedda Matri
propriu Vui siti?
A mmia propriu cumpariti?
Figghia bedda,
chi fai duocu sula sulidda?
Rammi a manu e ciana a scalidda.
Matri mia chi siti bedda ‘nvisu
cu Vui viegnu puru ‘nPararisu!

autore Cannarella Corradina

Poesia vincente 2° contest 01/08/2015

La luce negli abissi
Lentamente scivola
una barca tra le onde.
Non una bussola
a indicarle la rotta;
non un timone
a governarla.
Intorno, tutto tace:
E’ pace!
Il tramonto arriva;
le tenebre l’avvolgono;
la tempesta la sorprende.
Le onde la capovolgono:
E’ la fine!
Lentamente affonda
e scompare.
Una luce emerge dagli abissi:
-Dio è con me!
Assi di legno
galleggiano in mare.
Un grido corale:
-Mio Dio t’importa di noi?
Cessò la tempesta.
Cessò la paura.
Il cuore si aprì, con fede e speranza,
alle assi di legno parlanti.
Una croce di legno
emerge dal mare;
uomini aggrappati
all’ancora di salvezza.
-Pregate mia Madre, questo io vi dico!
Uomini e donne,
in preghiera raccolti,
alla riva, senza dubbi ci porti!

autore Cannarella Corradina